fbpx
Commissione UE e finanziamenti EIC, selezionate 78 aziende innovative

Commissione UE e finanziamenti EIC, selezionate 78 aziende innovative

Commissione UE e finanziamenti EIC, altre 78 imprese accuratamente selezionate avranno accesso ad aiuti fino a 17,5 milioni di euro. Quali sono i settori e i progetti di successo e come l'UE aiuta concretamente queste aziende

Novità su Commissione UE e finanziamenti EIC, European Innovation Council. Il Consiglio europeo per l’innovazione ha annunciato nuovi finanziamenti per 78 start-up e PMI ad alto potenziale, selezionate dopo un breve percorso altamente competitivo che ha coinvolto oltre 1000 start-up e PMI. Queste società avevano presentato domanda completa di finanziamento per il cut-off dell’EIC Accelerator il 5 ottobre 2022. Di queste 240 sono state intervistate da giurie di esperti investitori e imprenditori.

Commissione UE e finanziamenti EIC, cosa prevedono gli aiuti

Le società che sono arrivate fino in fondo al percorso di selezione della Commissione UE e finanziamenti EIC, riceveranno nel complesso fino a 470 milioni di euro di finanziamenti in una combinazione tra sovvenzioni e investimenti. Ognuna, in base alle esigenze, al business plan e allo stadio di sviluppo, potrà ottenere fino a 17,5 milioni di euro.

Gli investimenti azionari avverranno attraverso il Fondo EIC che è ora pienamente operativo. La finanza mista (57%) rimane il tipo di finanziamento dominante rispetto alle opzioni “grant first” (27%) e “grant only” (16%). Le aziende selezionate hanno una diffusione geografica che copre 17 paesi. Il 15% delle aziende ha amministratori delegati donne.

Gli investimenti azionari avverranno attraverso il Fondo EIC che è ora pienamente operativo

Quali sono le tipologie di aziende scelte dalla Commissione UE

Vediamo alcuni esempi di progetti e aziende di successo.

Progetto Egnite (Inbrain Neurelectronics SL, Spagna). La società si occupa di impianti neurali basati su grafene che, con il supporto dell’intelligenza artificiale, avranno la capacità di favorire risposte adattative per ottenere esiti migliori in terapie neurologiche personalizzate.
Progetto Releaf Paper (Releaf Paper SAS, Francia). Una tecnologia innovativa per la produzione sostenibile di fibre a base di foglie.
Progetto CO2 Battery (Energy Dome SPA, Italia). Un sistema di accumulo di energia a lunga durata basato su un circuito termodinamico chiuso che utilizza CO2. Grazie alle proprietà dell’anidride carbonica, il sistema consente di immagazzinare energia in modo efficiente ed economico.
Progetto Maeve 01 (Maeve Aerospace B.V.). L’azienda costruisce e commercializza il primo velivolo elettrico innovativo per pendolari (ELICA), in grado di trasportare 44 passeggeri in un raggio di 550 km.

Opportunità di finanziamento per il prossimo anno

Nel 2023, l’EIC apre opportunità di finanziamento per un valore di oltre 1,6 miliardi di euro per tutte le startup e le PMI innovative che vogliono espandersi e creare nuovi mercati. Di questi, 1,13 miliardi di euro sono destinati ai finanziamenti EIC Accelerator, con 525 milioni di euro destinati alle tecnologie di nuova generazione in aree strategiche per l’Europa, tra cui: biomarcatori per il cancro, decontaminazione per la gestione delle pandemie, stoccaggio di energia, New European Bauhaus, quantistica o componenti semiconduttori, agricoltura resiliente, tecnologie e servizi spaziali.

Nel 2023 1,13 miliardi di euro sono destinati ai finanziamenti EIC Accelerator

Informazioni sull’acceleratore EIC

L’Acceleratore EIC offre sovvenzioni per start-up e PMI fino a 2,5 milioni di euro, combinate con investimenti azionari attraverso il Fondo EIC che vanno da 0,5 a 15 milioni di euro. Oltre al sostegno finanziario, tutti i progetti beneficiano di una gamma di servizi di accelerazione aziendale che forniscono accesso a competenze di alto livello e networking con aziende, investitori e attori dell’ecosistema.

Le aziende possono presentare le loro idee all’Acceleratore EIC in qualsiasi momento. Per le idee che soddisfano i criteri EIC di eccellenza, le società sono invitate a preparare domande complete da presentare entro una delle date canoniche.

Le aziende possono presentare le loro idee all’Acceleratore EIC in qualsiasi momento

Dal suo lancio nel marzo 2021, più di 6.500 start-up e PMI hanno inviato le loro idee e oltre 3.330 hanno presentato domande complete. Le aziende annunciate oggi erano tra le 1092 che hanno presentato l’ultimo cut-off del 2022 il 5 ottobre, e si uniscono alle 314 aziende finora selezionate per il finanziamento dall’EIC.

Le prossime scadenze per le domande complete sono: 11 gennaio 2023, 22 marzo 2023, 7 giugno 2023, 4 ottobre 2023.

CATEGORIES
TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )