fbpx
DNA al posto delle impronte: negli USA il futuro è già arrivato

DNA al posto delle impronte: negli USA il futuro è già arrivato

Le più moderne tecniche di analisi permettono di avere un esame completo del DNA in circa 90 minuti a costi sempre più bassi. Questo significa un enorme passo avanti nelle indagini poliziesche e infatti i primi dipartimenti di polizia della East Cost americana si stanno già attrezzando con quelle che negli USA chiamano Black Box.
Fino ad oggi se per un indagine bisognava confrontare il DNA di un sospetto con quelli presenti nel database era necessario rivolgersi a un laboratorio di analisi e nel migliore dei casi si ricevevano i risultati in una settimana. Ora invece, grazie anche a una legge del Congresso Americano sull’uso del test del DNA, sono disponibili le Rapid DNA Machines, una specie di laboratorio scientifico mobile in grado di esaminare il DNA da un qualsiasi reperto in poco più di un’ora.

Rapid DNA Machines, una specie di laboratorio scientifico mobile in grado di esaminare il DNA da un qualsiasi reperto in poco più di un’ora

Una volta ottenuti i risultati questi si possono confrontare con il database centrale ottenendo così un risultato assolutamente certo.
Secondo molti esperti entro qualche anno le impronte digitali verranno soppiantate dall’esame del DNA.
Tutto bene quindi? Non esattamente, così come ci sono indubbi vantaggi, è anche chiaro che l’esame del DNA è estremamente più invasivo rispetto al semplice controllo delle impronte digitali, e consente di avere notizie molto private anche di tipo medico sulla persona indagata. Oltretutto il fatto di avere a disposizione questi strumenti potrebbe portare in un non troppo lontano futuro a controllare il DNA di tutta la popolazione, esattamente come accade oggi con le impronte digitali. Conoscere il DNA di una persona consente non solo di indagare sui suoi parenti ma anche di avere informazioni che potrebbero essere usate per valutare aspettativa di vita e altri dati medici che non centrano nulla con un’indagine.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )