fbpx
Open Candidates, Linkedin offre la ricerca di lavoro nascosta

Open Candidates, Linkedin offre la ricerca di lavoro nascosta

Open candidates, è la nuova funzionalità su Linkedin per permettere agli utenti di ricercare il lavoro tenendo all’oscuro il proprio datore di lavoro

Con la nuova funzione open candidates il capo attuale resta all’oscuro delle intenzioni del proprio dipendente.

Uno degli strumenti più utilizzato per cercare un nuovo lavoro LinkedIn, il social network professionale che conta 450 milioni di iscritti di cui 9 milioni in Italia, ha creato una nuova funzionalità che potrebbe riscuotere un grande successo.

LinkedIn conta 450 milioni di iscritti di cui 9 milioni in Italia

Attualmente Linkedin funziona come un social network “professionale” dove creare contatti professionali, mettere in evidenza il proprio curriculum vitae, rispondere agli annunci di lavoro delle aziende, proporre partnership aziendali. Ma nel momento stesso in cui si avvia una ricerca di lavoro questa è visibile anche all’attuale datore di lavoro. In questo modo si potrebbero quindi creare delle spiacevoli situazioni, soprattutto quando la ricerca resta fine a se stessa. Con questa nuova funzione, il curriculum inserito sul profilo e la conseguente ricerca di nuove opportunità lavorative saranno visibili a tutte le aziende e ai reclutatori specializzati esclusa la propria azienda (e quelle ad anch’essa collegate).

Un servizio per i cacciatori di teste

Guardando anche un altro aspetto, tale nuova funzionalità è un servizio in più anche per i cacciatori di teste che devono essere iscritti a ‘LinkedIn Premium’. Questo consente loro di accedere alla lista di coloro che hanno avviato una ricerca di lavoro.

I cacciatori di teste devo avere un profilo premium

Il nuovo servizio si attiva direttamente dalla pagina “Lavori”. Qui, tra le “Preferenze”, basta attivare “Open Candidates” e la nuova funzione risulta già attiva

Attenzione però! Open Candidates è disponibile, al momento, solo negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Canada e Australia, ma presto sarà attivato a livello mondiale. Italia compresa.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )