In pratica

Innovation Framework, come innovare in azienda

L'innovazione è il motore che spinge il successo delle aziende di tutte le dimensioni e di tutti i settori. Significa generare nuove idee, prodotti e servizi... Esiste un percorso da seguire per promuovere l'innovazione? Sì e in questo articolo spieghiamo quale

Cos’è e come funziona l’Innovation Framework? Le innovazioni di successo non nascono necessariamente da una rottura o un rivoluzione del contesto in cui si vuole operare, ma possono essere il risultato di un processo di costruzione costante e progressivo, fatto di strategie scalabili e sostenibili.

Ecco perché le aziende veramente innovative devono dotarsi di Innovation Framework unificati e specifici per ogni tipo di obiettivo, siano essi la creazione di nuovi servizi e prodotti o l’ottimizzazione di un processo, favorendo la collaborazione tra team e risorse, al fine di intercettare nuovi trend e opportunità, aumentando il fatturato e la brand awareness.

Cos’è l’innovation framework?

Le corporate che decidono di intraprendere la strada dell’innovazione, spesso, hanno già a disposizione tutte le risorse necessarie (competenze, strutture, mezzi e disponibilità economiche) ma non riescono a trarne vantaggio. Questo perché manca loro l’approccio e il mindset flessibile e snello tipico di una startup. 

Adottare processi e mindset del genere permetterebbe anche alle grandi aziende di gestire percorsi di innovazione all’interno della propria realtà.

La soluzione, forse, è proprio nel mezzo: avvalersi di una metodologia, uno schema, un framework in grado di aiutare il management nell’adozione di processi che permettano di gestire l’innovazione.

Ed è qui che entra in gioco appunto l’Innovation Framework: una serie di passaggi e processi che le aziende possono seguire per innovare in modo efficace. Esso è composto da quattro fasi principali: 

  1. ideazione,
  2. sviluppo del concetto, 
  3. sviluppo del prodotto,
  4. commercializzazione. 

Ogni fase è essenziale per il successo dell’innovazione e richiede un approccio strategico e una pianificazione attenta.

Come creare un Innovation Framework 

Gartner ci suggerisce che la fase iniziale della creazione di un framework di riferimento per l’innovazione aperta dovrebbe consistere nel selezionare l’approccio più adatto alla propria azienda. Ciò comporta la creazione di una matrice (intesa come modulo o schema) segmentata in quattro categorie, che corrispondono a diversi approcci all’innovazione aziendale

Nonostante le diverse strategie disponibili, tutte condividono lo stesso principio di fondo: creare sinergie, sia interne sia esterne, per ottimizzare l’apporto di tutte le risorse coinvolte, indipendentemente dal risultato desiderato.

  • Diretto, su invito: in questa sezione della matrice, le aziende avviano un processo di innovazione selezionando solo quei partecipanti che dispongono di tecnologie e/od offerte in grado di risolvere un problema specifico, creando così un ecosistema di partnership interconnesse solo con determinate realtà verticali. 
  • Diretto, partecipativo: in questo contesto, l’azienda sceglie di collaborare con un gruppo eterogeneo di individui, e concentrare l’innovazione su più tipologie di risposte per un problema specifico. Queste idee potranno, poi, essere gradualmente sviluppate, perfezionate e prototipate.
  • Suggestivo, partecipativo: avviare un processo di innovazione non dipende solo ed esclusivamente dalla necessità di risolvere un problema, ma a ispirare possono essere più fattori. Ed è in questo caso che prevale l’approccio suggestivo, partecipativo. Questa forma più sinergica di innovazione aperta consente a chiunque di promuovere, presentare e generare idee, confrontandone diverse. 
  • Suggestivo, su invito: questa tecnica innovativa è riservata solo a partecipanti selezionati dall’azienda ospitante o invitati a partecipare, per discutere di uno specifico problema critico del settore. 

Le fasi dell’Innovation framework

Prendiamo ad esempio il framework di Brock Kolls, Innovation leader Coca-Cola e Chief Open Innovator Atlanta’s Techsquare Labs (azienda innovativa con sede ad Atlanta) che ha una struttura composta da tre fasi: Esplorazione, Pilotaggio e Commercializzazione. 

Queste fasi sono intuitive, ma richiedono un’analisi più approfondita.

  1. La fase di esplorazione: si concentra principalmente sulla generazione, l’analisi e la ridefinizione delle idee per determinarne la fattibilità. È essenziale gestire il volume delle idee e garantire che siano in linea con la visione futura dell’organizzazione e che ricevano il sostegno del top management e degli stakeholder. Per promuovere l’innovazione, si possono organizzare workshop, focus group, sondaggi e hackathon, così da creare un ambiente che incoraggi l’innovazione e sensibilizzi la popolazione aziendale.
  2. La fase pilota: prevede la creazione di un prodotto o servizio funzionale che possa essere testato dai beneficiari, siano essi clienti o il personale. Gli innovatori svolgono un ruolo cruciale nel perfezionare le soluzioni in termini di esperienza utente, funzionalità e modelli di monetizzazione. Il passaggio fondamentale in questa fase è quello di monitorare le metriche e i progressi per assicurarsi che l’innovazione si stia sviluppando come previsto secondo tre diversi KPI: Reporting, Governance, Global, che possono essere utilizzati per monitorare i progressi.
  3. La fase della commercializzazione: il momento in cui un’innovazione è completamente sviluppata e può essere implementata sia all’interno dell’organizzazione per il miglioramento dei processi, sia all’esterno per la diversificazione dell’offerta commerciale e l’ingresso in nuovi mercati. Tuttavia, secondo Krolls, non tutti i progetti pilota vedono la luce. È importante assicurarsi che il percorso di sviluppo dell’innovazione risponda agli sviluppi del mercato, per evitare di commercializzare un prodotto o un servizio che non soddisfa le esigenze attuali.

Conclusioni

In conclusione, è importante specificare che non esiste una ricetta perfetta per sviluppare un percorso di innovazione di successo. Ogni organizzazione dovrebbe trovare la propria via per perseguire l’innovazione. Seguendo una metodologia come l’innovation framework, in ogni caso, le aziende possono contare su un percorso guidato per la creazione di prodotti e servizi migliori. Un percorso che può aiutarle concretamente a differenziarsi dai concorrenti. 

L’innovazione resta una strategia fondamentale per raggiungere e mantenere il successo in un mercato in continua evoluzione.

WE ARE NOTHING BUT ENABLERS WHO BUILD ECOSYSTEMS CONNECTING DOTS TO DEMOCRATIZE INNOVATION

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio