fbpx
TechChill Milano da record: i numeri della prima edizione italiana dell’evento internazionale dedicato alle startup

TechChill Milano da record: i numeri della prima edizione italiana dell’evento internazionale dedicato alle startup

La due giorni si chiude con oltre 1.000 partecipanti, confermando l’esigenza diffusa di creare un ponte tra l’ecosistema italiano delle startup e quello europeo. TA-DAAN vince la Startup Pitch Battle: un premio da 10.000€ e altri benefit forniti dai partner dell’evento. TechChill conferma l’appuntamento a Milano anche per il 2023.

La prima edizione di TechChill Milano si è conclusa con oltre 1.000 presenze. Più di 25 i panel di approfondimento incentrati sui nuovi scenari e i trend emergenti nell’ecosistema delle startup, 7 masterclass e 16 eventi collaterali gratuiti, oltre 120 investitori e 460 rappresentanti di startup provenienti da 29 Paesi e più di 50 relatori. Questi sono i numeri che raccontano il successo del primo evento italiano di TechChill Foundation dedicato all’imprenditorialità delle startup che si è tenuto presso l’Università Bocconi di Milano il 28 e 29 settembre. TechChill Milano ha confermato l’intenzione di organizzare la conferenza in Italia anche il prossimo anno.

La startup italiana di e-commerce TA-DAAN si è aggiudicata la Startup Pitch Battle e un premio da 10.000 euro senza vincoli, oltre a benefit e servizi forniti dai partner dell’evento.

Milano ha ospitato l’edizione di debutto in Italia di TechChill, l’evento internazionale sull’imprenditorialità delle startup che ha riunito gli esperti internazionali del settore insieme ai talenti più brillanti dell’ecosistema tecnologico internazionale e italiano. L’iniziativa della lettone TechChill Foundation, organizzazione non profit nata per promuovere l’ecosistema delle startup nel mondo, nasce dall’esigenza di creare un evento unificante per l’ecosistema tecnologico italiano e, per la prima volta, si è svolto fuori dai confini baltici.

Secondo la recente indagine di TechChill, che ha sondato il sentiment dei principali Venture Capitalist europei e in particolare la propensione a investire in startup del nostro Paese, per oltre la metà degli intervistati entrare in contatto con talenti istruiti e motivati è uno dei principali vantaggi dello scommettere in una startup italiana. L’ostacolo maggiore invece risulta essere l’aspetto burocratico, ma si sottolinea anche la disconnessione dagli ecosistemi esteri come freno allo sviluppo del panorama tech del nostro Paese. Eventi come TechChill Milano si pongono l’obiettivo di rendere strategico a livello internazionale l’ecosistema italiano delle startup.

La volontà di portare in Italia l’esperienza di TechChill nasce da molteplici ragioni, tra cui le opportunità offerte dallo scenario imprenditoriale italiano delle startup, ancora in fase di crescita, ma soprattutto l’assenza nel Paese di eventi di respiro internazionale dedicati al Venture Capital e alle imprese innovative. Siamo entusiasti dell’affluenza di questa prima edizione, con oltre 120 investitori e 460 rappresentanti di startup provenienti da 29 Paesi. Il nostro obiettivo è mettere l’Italia sulla mappa delle startup in Europa, e un primo passo è stato fatto” ha dichiarato Annija Mezgaile, CEO di TechChill.

Uno dei momenti centrali dell’evento è stato la Startup Pitch Battle: una preziosa occasione per startup in fase seed ed early-stage che si sono contese un premio di 10.000 euro e l’attenzione di investitori internazionali in rappresentanza di oltre 75 fondi di investimento, tra cui Balderton Capital, Global Founders Capital, SuperSeed. La “battaglia” di TechChill Milano ha messo in luce le dieci più promettenti startup in fase iniziale provenienti da tutta Italia e dall’estero, in particolare dalle regioni dell’Europa meridionale e centrale: BES TEST (Italia), My3D.Cloud (Lettonia), Vado (Italia), Livetrend (Francia), Holifya (Italia), Deliverart (Italia), Hyperjob (Lettonia), BonusX (Italia), TA-DAAN (Italia), Agrovisio (Estonia).

La startup italiana TA-DAAN, e-commerce che promuove l’artigianato contemporaneo preservando le abilità storiche e presentandole in format coinvolgenti, ha creato una selezione globale di prodotti che offrono qualità artigianale a un prezzo accessibile. L’attività di TA-DAAN si sviluppa in vendite tramite e-commerce e nella produzione di contenuti sponsorizzati in grado di raggiungere il target di riferimento. TA-DAAN è infatti la prima community in Europa per l’artigianato contemporaneo con 200.000 follower e un database di 5.000 artigiani. Oltre al premio da 10.000 euro, TA-DAAN si è aggiudicata anche una retta per il Draper University Hero Program, l’abbonamento aUizard Pro, la membership a PoliHub Business e a InnovUp, 1.000$ in Google & Linkedin Ad Credits e il 90% di sconto su tutti i software Hubspot oltre a crediti Miro, un abbonamento di un anno a Humble.AI, 10.000$ in crediti Freshworks e campagne pubblicitarie esterne nel centro di Milano a cura di Streetvox Digital.

Altri premi sono stati assegnati alla startup Poleepo, che si è aggiudicata un investimento di 90.000 euro da parte di Startup Wise Guys, mentre la startup Holifya, che si occupa di test del DNA e sequenziamento genetico, ha vinto un premio di 10.000$ in crediti AWS.

La giuria della Startup Pitch Battle è composta da: Peter Sandberg di Nordic Secondary Fund, Stefania Quaini di Angels4Women, Giorgio Barbaglia di Feel Ventures, Fadwa Ouarani di Xange e Carlo Tassi di Italian Angels for Growth.

CATEGORIES
TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )