fbpx
Vecchie leve e nuovi canali: come è cambiato il marketing nel mondo digitale

Vecchie leve e nuovi canali: come è cambiato il marketing nel mondo digitale

Ormai già da qualche anno siamo entrati a pieno titolo in quella che può essere definita l’era del digitale: tutto si muove sul web e, di conseguenza, anche chi opera nel campo del marketing deve saper cogliere le nuove opportunità legate a questo importante cambiamento. Strategie innovative, ma anche leve tradizionali trasposte su nuovi canali comunicativi: ecco come è cambiato il marketing nel mondo digitale.

Sconti e offerte: cambia la forma ma non la sostanza

Quella delle offerte e delle promozioni resta una delle leve di marketing più praticate e immediate, poiché consente di avvicinare clienti potenziali o già acquisiti con sconti e altri benefit da spendere in prodotti e servizi. Se questa strategia ha sempre funzionato sui mercati fisici, la sua importanza sul web, dove la concorrenza si fa globale e più aspra e i clienti cercano di massimizzare il rapporto tra qualità e costi, aumenta in maniera esponenziale.

Sono tante le esperienze in tal senso, dai siti di e-commerce, che cercano continuamente di proporre la migliore scontistica sui prodotti o di offrire servizi aggiuntivi, come la consegna gratuita, ai portali di gioco, dove i bonus di benvenuto rappresentano lo strumento più utilizzato per spingere l’utente a provare il servizio e a effettuare le prime puntate su giochi di slot e altri passatempi.

Chi acquista solitamente online ha avuto sicuramente a che fare con questo tipo di strategie, ottenendo sconti percentuali per l’iscrizione a una newsletter o buoni da utilizzare su ordini successivi a quello in corso: tutto rientra nell’ottica di invogliare l’acquirente a scegliere la propria azienda assicurandogli un vantaggio economico evidente sin da subito. Insomma, sconti e promozioni cambiano veste ma non muta la sostanza di una delle tecniche di marketing più antiche e utilizzate di sempre!

Startup-News Marketing

Social media, comunicare sul web in maniera diretta

Gli operatori del marketing oggi si trovano a fare i conti anche con nuovi mezzi di comunicazione: se fino a qualche anno fa tutto ruotava intorno ai media tradizionali, come stampa, TV, radio, cartellonistica e così via, oggi gran parte delle strategie promozionali e comunicative corre sui social network.

I social media, come Facebook, Instagram o Tik Tok, presentano notevoli vantaggi dal punto di vista della comunicazione con il proprio mercato di riferimento, sia perché permettono di avere un rapporto più diretto con le persone e, dunque, di rispondere in maniera immediata a richieste di informazioni e assistenza, sia perché le campagne attivabili sugli stessi possono essere molto più targettizzate e segmentate rispetto a quanto avveniva sui canali tradizionali.

Un esempio lampante è quello che evidenzia la differenza tra gli spot pubblicitari televisivi, rivolti a un pubblico certamente individuabile in base a fasce orarie e contenuti dei programmi ma comunque molto più ampio e generalizzato, e le inserzioni pubblicitarie online, nelle quali è possibile andare a scegliere specifici interessi, hobby, professioni, fasce di età e molto altro per far sì che l’annuncio arrivi solo ed esclusivamente a chi può essere interessato.

È per questi motivi, ma non solo, che oggi il social media marketing oggi rappresenta un’area di assoluta importanza all’interno dell’organizzazione aziendale, da affidare a persone competenti e preparate che sappiano trarre il meglio da ogni singola piattaforma, ottimizzando costi e risorse.

Promuoversi sul web: l’importanza degli influencer

Strettamente legato al discorso dei social network, ma da affrontare a parte, è il tema dell’influencer marketing, ossia una tecnica utilizzata per la promozione di beni e servizi che si affida a personaggi noti proprio sulle piattaforme social. Gli influencer hanno la capacità di attirare l’attenzione di utenti interessati a temi specifici, dalla tecnologia ai cosmetici, creando un rapporto empatico e di grande fiducia.

Le aziende che scelgono di promuovere i propri prodotti tramite il canale di un influencer non fanno altro che puntare su quel rapporto fiduciario per far sì che il consiglio divulgato tramite post e stories si trasformi in un incentivo all’acquisto. Oggi molti brand fanno leva sull’influencer marketing per farsi conoscere, ma anche per offrire sconti esclusivi e offerte riservate a chi segue un dato personaggio.

Il sistema ricorda in parte quello dei testimonial famosi sui canali tradizionali, ma con i social network il tutto si amplifica ancora di più, mettendo sullo stesso piano influencer e follower, pronti a scambiarsi opinioni e consigli come si farebbe tra amici di vecchia data. Chiara Ferragni rappresenta senza dubbio l’emblema di questo mondo, ma sono davvero tante le esperienze di successo che spaziano dalle self made woman come Clio MakeUp ai personaggi televisivi come Beatrice Valli, solo per citare due casi tutti italiani, fino ad arrivare a influencer dal numero inferiore di followers ma, in molti casi, altrettanto efficaci verso il proprio specifico pubblico.

CATEGORIES
TAGS

COMMENTS

Wordpress (2)
Disqus ( )