fbpx
Come diventare youtuber: cosa fare, come iniziare e quanto si guadagna

Come diventare youtuber: cosa fare, come iniziare e quanto si guadagna

Se ti sei sempre chiesto come diventare uno youtuber di successo, quali  siano i primi passi che devi effettuare in questa professione e quanto si guadagna, sei nel posto giusto.

In questo approfondimento cercheremo di comprendere quali siano le caratteristiche di questo mestiere creativo, e quali sono gli step preparatori che ti consentiranno di capire come fare lo youtuber e riuscire a guadagnare una buon profitto con quella che è una professione sempre più diffusa e ambita.

Ma come iniziare a fare video su Youtube? Scopriamolo insieme!

Chi è uno youtuber

La prima cosa che dobbiamo evidentemente chiarire è chi è uno youtuber e cosa fa. Insomma, di chi stiamo parlando?

Definiamo lo youtuber come colui che produce, realizza e diffonde video su uno o più specifici argomenti. Chi fa lo youtuber non deve necessariamente limitarsi a un canale come Youtube per diffondere i suoi contenuti. Può ad esempio pubblicare anche dei post su un blog, gestire un podcast o scrivere libri.

Di cosa deve parlare uno youtuber

Non c’è alcun limite agli argomenti di cui può parlare uno youtuber ma, naturalmente, è fondamentale che tratti un tema di cui ritiene di avere sufficiente dimestichezza e passione. Deve altresì trattarsi di un argomento per cui ci sia audience sufficiente per conseguire gli obiettivi della monetizzazione, di cui parleremo tra breve.

Quali competenze deve avere uno youtuber

Non ci sono specifici percorsi di studio che devi seguire per diventare youtuber. Tuttavia, ci sono comunque delle competenze che dovresti cercare di sviluppare il prima possibile, come:

  • uso delle necessarie attrezzature per girare i video e curarne la lavorazione
  • conoscere il funzionamento di Youtube e le logiche dei principali social network
  • avere delle basi SEO per comprendere come gestire l’approccio per un corretto posizionamento
  • passione per un determinato argomento
  • capacità di “stare” davanti a una videocamera
  • creatività e spirito di inventiva
  • abilità di pianificazione.

Soffermiamoci proprio su quest’ultima capacità.

Cosa fa lo youtuber

Come abbiamo scritto qualche riga fa, una delle abilità maggiori che uno youtuber dovrebbe avere e sviluppare è quella della pianificazione. Nessun youtuber che voglia sostenersi con la propria attività “improvvisa”. Quello che fa è, invece, creare un vero e proprio piano editoriale con cui programma e calendarizza i suoi video.

In tal senso, ricorda anche che difficilmente uno youtuber “vive” solo su Youtube. Di norma gli youtuber sono infatti presenti su tutti i principali canali social e, per questo motivo, la tua strategia di marketing non potrà che essere integrata con quella degli altri strumenti di socialità in cui sei presente.

Come si diventa youtuber

Una volta che hai predisposto la tua strategia di marketing e hai determinato con precisione a quale pubblico vuoi riferirti, puoi iniziare con la fase operativa.

La prima cosa che dovresti fare è aprire un canale Youtube. Tutto quello che ti serve è un account Google e, dopo, andare sul sito Youtube per iscrivere il tuo account. Definisce il nome del tuo canale e le impostazioni di base che ti verranno proposte.

Ricorda che è fondamentale curare l’estetica del tuo canale, usando gli elementi grafici coerenti con le altre tue presenze online. Il giusto mix tra sostanza (contenuti) e forma (estetica) può costituire una chiave vincente per la tua strategia. Dunque, crea un logo, inserisci l’icona e usa una bella immagine di qualità per l’intestazione del tuo canale.

Creare video per Youtube

Superato anche questo scoglio non ti rimane che iniziare a creare video di qualità!

Evidentemente, anche in questo caso quando parliamo di qualità ci riferiamo sia alla qualità dei contenuti (cioè, ciò che dici) che alla qualità del video. L’ideale sarebbe che tu possa investire fin da subito in attrezzature adatte, come videocamere, microfoni, luci e un PC con software per la post produzione.

Una volta realizzati i tuoi video, diffondili sul canale e, coerentemente con la tua strategia di marketing, promuovili sui social network e sul blog.

Quanto guadagna uno youtuber

È difficile stabilire quanto guadagna uno youtuber e se si possa diventare ricchi con Youtube.

Quel che è certo è che sempre più persone hanno optato per Youtube quale strumento per poter generare un profitto stabile nel tempo.

Per far ciò, sarà tuttavia necessario avere una buona base di follower da monetizzare con un buon business model. Parleremo di questo nel nostro prossimo approfondimento: continua a seguirci!

CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )