fbpx
Arriva Scout: il robot di Amazon che porta la spesa a domicilio

Arriva Scout: il robot di Amazon che porta la spesa a domicilio

Sono ormai diversi anni che Amazon sta cercando nuovi sistemi per effettuare le consegne a domicilio. Ci aveva già provato nel 2016 con speciali robottini che avevano però un’autonomia molto limitata, ma ora a distanza di quasi tre anni i robot Scout sono finalmente operativi. Al momento i primi sei Scout, tutti rigorosamente accompagnati da un dipendente Amazon, hanno incominciato a effettuare le prime consegne nella Snohomish County dello Stato di Washington, in pratica a pochi chilometri dal quartier generale di Amazon.
In questa prima fase le consegne vengono effettuate dal lunedì al venerdì nelle zone residenziali, cioè presso le tipiche villette indipendenti americane, presentandosi di fronte a casa dei clienti su appuntamento e sbloccando in automatico l’apertura.

In questa prima fase le consegne vengono effettuate dal lunedì al venerdì nelle zone residenziali, cioè presso le tipiche villette indipendenti americane, presentandosi di fronte a casa dei clienti su appuntamento e sbloccando in automatico l’apertura.

Gli Scout sono naturalmente elettrici, dispongono di una serie di LED lampeggianti, hanno sei ruote e sono grandi poco più di una borsa frigo. Si muovono a passo d’uomo lungo i marciapiedi e rispettano sia i segnali stradali che i semafori operando solo nelle ore diurne.
Niente di tecnologicamente troppo complesso, visto che nello stesso stato di Washington sono in corso i primi esperimenti di taxi a guida autonoma, tecnicamente molto più evoluti.
Quello di Amazon non è comunque l’unico esperimento del genere, negli USA le pizzerie della catena Domino e diverse altre catene usano già da tempo robot automatici per le consegne a domicilio. Anche nei principali campus è possibile vedere piccoli robottini semoventi muoversi lungo le vie alberate e consegnare non solo alimenti ma anche posta e altri oggetti personali.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )