fbpx
Switch2Product Innovation Challenge, i vincitori della selezione 2022

Switch2Product Innovation Challenge, i vincitori della selezione 2022

Sono 24 tra soluzioni innovative, nuove tecnologie e idee di impresa le vincitrici della Challenge nata dalla collaborazione tra Politecnico di Milano, Deloitte e PoliHub. Questa XIV edizione ha visto coinvolti circa 600 innovatori. Ecco quali sono i progetti premiati.

Si è da poco conclusa la fase di selezione della XIV edizione di Switch2Product Innovation Challenge, il programma che valorizza soluzioni innovative, nuove tecnologie e idee d’impresa proposte da team che includono studenti e laureati, ricercatori, alumni e docenti provenienti dall’ecosistema del Politecnico di Milano.

La challenge è organizzata da PoliHub – Innovation Park & Startup Accelerator del Politecnico di Milano. Realtà gestita da Fondazione Politecnico, dal Technology Transfer Office (TTO) del Politecnico e da Deloitte. A partire da gennaio 2023 i team vincitori intraprenderanno un percorso di accelerazione di quattro mesi che a maggio li porterà di fronte agli investitori, in un Demo day che concluderà questa XIV edizione.

A partire da gennaio 2023 i team vincitori intraprenderanno un percorso di accelerazione di quattro mesi

Switch2Product Innovation Challenge, le novità

Confermate anche quest’anno le quattro categorie ispirate alle direttive del NextGenerationEU, che mirano a facilitare l’individuazione di tecnologie e applicazioni nei settori:

  • Health&Med Tech,
  • ClimateTech & Circular Economy,
  • Industries Transformation,
  • New ways of working and living.

Novità dell’edizione 2022, i percorsi di accelerazione calibrati sulle specifiche dell’industry di riferimento e sulle necessità di ogni team.

Premi e vincitori

ATLAS, Flochip, IPSE – XR, SPARK e TES sono i team selezionati dal Politecnico di Milano che riceveranno il grant S2P da 30 mila euro ciascuno, destinati ad attività di prototipazione e validazione dei progetti.
Deloitte ha deciso di assegnare un contributo economico al merito. DisplAId è il team selezionato per il grant di 30 mila euro.
Ad Agreen il contributo economico di 30 mila euro messo a disposizione da Joule, che supporterà i team anche attraverso l’accesso al proprio network.
Drype, Moovy e Naste Beauty hanno ricevuto il grant di Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi sempre del valore 30 mila euro ciascuno, assegnato ai progetti maggiormente capaci di generare un impatto positivo sul sistema economico locale.
MOVYON ha, invece, assegnato il grant di 30 mila euro a SunCubes, come progetto capace di supportare in modo sostenibile il potenziamento della rete IoT al servizio dell’infrastruttura autostradale.

Gli altri grant

A2A ha scelto di supportare PLASBREAKER con 30 mila euro assegnati al progetto Climate Tech più meritevole.
Inoltre, Naste Beauty vince la possibilità di accedere a RedZone, un percorso di accelerazione tecnologica all’interno degli Open Labs di SAES.
LOOPLER, grazie al Premio GSoM, avrà la possibilità di accedere gratuitamente alle settimane internazionali organizzate dalla School of Management del Politecnico di Milano.
Bugnion e RP Legal & Tax offriranno servizi di supporto specifici per i team che ne faranno richiesta: la prima, Bugnion, per quanto attiene la tutela e la valorizzazione della Proprietà Intellettuale, nell’ottica di proteggere i valori e il sapere delle imprese per supportarle nella propria crescita.

La seconda, RP Legal & Tax, affronta il tema della Proprietà Intellettuale da un punto di vista legale e della relativa contrattualistica, di diritto societario e stipula di contratti di investimento in ambito Venture Capital fino ai contratti commerciali.
Infine, nel corso dell’accelerazione, i Growth Partner come NemoLab, Simbiosi, CNR IFT e BIO4Dreams offriranno il proprio supporto ai team e i Service Partner (SmartRevolution, SOLDO e Bandzai) forniranno servizi on demand attivabili dai team accelerati.

Il programma di accelerazione

Tutti i team selezionati sono poi invitati a partecipare al Programma di Accelerazione imprenditoriale della durata di quattro mesi, realizzato da PoliHub, che partirà a gennaio 2023 e li accompagnerà nelle fasi più importanti di validazione di mercato.
«Con S2P continua la collaborazione tra Deloitte e il sistema Politecnico all’insegna di soluzioni d’impresa innovative e al servizio della crescita sociale. Un tema al quale il nostro ateneo presta la massima attenzione. Intorno a PoliHub, e nel solco dell’interazione con le imprese, sta prendendo forma il progetto di rinnovamento di Bovisa: casa delle startup, nodo europeo di innovazione», commenta Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano.

Il valore del PNRR

«Mai come in questo momento storico, lo stimolo pubblico, tramite il PNRR, ha puntato a creare un ecosistema stabile di innovazione e trasferimento tecnologico realizzando un “patto” tra mondo della ricerca e industria privata, spronando le filiere di eccellenza italiane a cogliere l’opportunità – afferma Cristiano Camponeschi, Leading Partner Officine Innovazione, Deloitte –.

La Missione 4 Componente 2 del PNRR ha posto l’accento sul bisogno sempre più urgente di una forte collaborazione tra università e imprese. Iniziative come Switch2Product risultano fondamentali per abilitare il primo step del trasferimento tecnologico garantendo benefici per il mondo accademico, per l’imprenditoria e per tutti i portatori di interesse che beneficiano delle esternalità positive provenienti dall’ecosistema.

Per questo Deloitte che insieme al Politecnico di Milano è partner di Musa, l’ecosistema di innovazione di Regione Lombardia, continua a sostenere quest’iniziativa con il ruolo di co-organizzatore mettendo a disposizione dei nuovi progetti innovativi la propria conoscenza del mercato e dei nuovi trend oltre all’approccio metodologico all’open innovation. Tutto questo contribuisce alla creazione di un modello sostenibile dal punto di vista economico, ambientale e sociale» conclude Camponeschi.
«Switch2Product Innovation Challenge si conferma un programma capace di attrarre elementi di valore dell’ecosistema dell’innovazione del Politecnico di Milano – dichiara Andrea Sianesi, Presidente di PoliHub –. Dalle startup alle aziende fino agli investitori sono sempre di più gli attori che lavorano accanto a PoliHub per sostenere la crescita del mercato dell’innovazione in Italia».

CATEGORIES
TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )