fbpx
5 consigli per scegliere la banca giusta per la tua startup

5 consigli per scegliere la banca giusta per la tua startup

Ecco alcuni suggerimenti che ti consigliamo di leggere attentamente se stai scegliendo la nuova banca per la tua startup.

Nelle ultime settimane ci siamo soffermati a lungo sulle caratteristiche del rapporto tra una startup e la propria banca di riferimento (o, meglio, le diverse banche con cui si intrattengono rapporti).

Con questo focus conclusivo su questo tema desideriamo oggi sottoporre 5 consigli che ti saranno utili per la banca giusta per la tua startup e, di contro, come evitare di aprire dei conti con istituti di credito che non solamente non ti supporteranno nella fase di crescita, ma finiranno con l’appesantire di gravami e insoddisfazioni il tuo tempo.

Prima di vederli, però, permettici una piccola introduzione: invece di lanciarti subito nella ricerca delle migliori opzioni che il mercato bancario può offrirti, prova a pensare a ciò che vuoi davvero dalla tua banca. Considera cioè quali sono i tuoi obiettivi aziendali e verifica quale banca può aiutarti concretamente a raggiungerli. La banca che hai scelto sarà in grado di sostenere la startup quando crescerà? L’istituto di credito in cui vuoi aprire un conto corrente è disponibile a darti quei servizi di cui hai davvero bisogno?

La consulenza individuale è fondamentale

Introdotto quanto sopra, cerchiamo di condividere insieme alcuni suggerimenti che potrebbero dare al tuo rapporto con le banche una marcia in più.

In primo luogo, sebbene la maggior parte dei servizi bancari funzioni online (anche quelli delle banche tradizionali), a volte si rende necessario parlare con un consulente della banca per disporre di un supporto qualificato e puntuale. In questi casi il contatto fisico e un sostegno face-to-face sono sicuramente preferibili: prova pertanto, prima di tutto, a comprendere se nel tuo territorio di riferimento ci siano banche che validamente possono soddisfare le tue esigenze.

Il servizio clienti è altrettanto importante

Lo smarrimento delle carte di debito o un servizio di internet banking difettoso sono intoppi che potrebbero farti prendere tempo ed energie. Dinanzi a questi ostacoli, una mano d’aiuto è spesso rappresentata da un buon servizio clienti che in modo cortese e reattivo possa farsi carico del tuo problema e impegnarsi proattivamente nella sua risoluzione.

Le dimensioni della banca contano

Di norma le banche locali, più piccole, riescono ad offrire un’attenzione personalizzata che non si può ricevere nelle grandi aziende. Tuttavia, le banche più grandi offrono una vasta gamma di servizi e, spesso, anche un livello di proposte molto innovative, che ben si adattano alle esigenze delle startup. Considera queste differenze prima di prendere una decisione definitiva su quali conti correnti aprire, al fine di evitare inconvenienti.

A proposito, considerato che nel nostro precedente focus ti abbiamo consigliato di aprire più conti bancari, perché non diversificare le tue relazioni scegliendo una banca di grandi dimensioni e una banca locale?

Controlla sempre le commissioni dei servizi

Gli istituti finanziari addebitano commissioni per la fruizione dei loro servizi, come quelle sui bonifici, sulle carte, e così via. Se analizzerai attentamente l’estratto conto scoprirai con sorpresa quanto velocemente possano accumularsi queste spese. Valuta pertanto offerte alternative migliori se hai l’impressione che la tua banca stia diventando troppo cara.

La banca per i conti personali e quella per i conti aziendali non devono essere per forza le stesse

Utilizzare la tua banca personale per la tua startup potrebbe essere qualcosa di naturale e spontaneo ma è sempre meglio valutare ogni servizio bancario per i suoi vantaggi unici e specifici, piuttosto che basarsi sulle tue opinioni su un servizio che è solo simile. Insomma, anche se aprire un conto personale e un conto aziendale nella stessa banca potrebbe creare delle sinergie, non dimenticare di valutare con attenzione le condizioni dei rispettivi servizi.

CATEGORIES
TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )