fbpx
Ecco RentApp, la startup che affitta, ristruttura e subaffitta. Per i proprietari una rendita garantita e zero rischi in un mercato da 140 miliardi di euro

Ecco RentApp, la startup che affitta, ristruttura e subaffitta. Per i proprietari una rendita garantita e zero rischi in un mercato da 140 miliardi di euro

“Il proprietario mette a reddito la sua casa senza preoccupazioni affittandola a RentApp. Saremo noi a ristrutturarla e locarla con la formula più vantaggiosa dell’affitto breve, mantenendola sempre in perfette condizioni e occupandoci di tutto”. Luca Orthmann, Ceo e co-founder RentApp

140 miliardi di euro. Tanto vale il mercato degli affitti in Italia, con un +40% rispetto al 2014. In questo scenario c’è oggi moltissimo spazio per un operatore professionale che intercetti l’offerta residenziale di locazioni a lungo termine e la intermedi con la domanda di affitti a breve termine. Per questo è nata RentApp. Nel giro di un mese la startup innovativa del rent-to-rent rimette a nuovo seconde e terze case per renderle più appetibili sul mercato. In questo modo è possibile immettere nel mercato appartamenti che altrimenti resterebbero fuori.

RentApp è ora in crowdfunding su crowdfundme.it con l’obiettivo di raccogliere fino a 2 milioni di euro.

Ma cosa fa RentApp?

«Grazie al nostro team interno di architetti, riqualifichiamo a tempo di record gli immobili sfitti che non sono pronti per la messa a reddito – spiega Luca Orthmann, CEO e co-founder di RentApp. In soli 30 giorni appartamenti e ville fermi sul mercato da tempo acquistano maggior valore, perché li ristrutturiamo e riammoderniamo l’arredamento. Questo senza che il proprietario debba perderci del tempo e anche se non ha del denaro da investire. Anzi: siamo noi a investire al posto dei proprietari e al termine del contratto di locazione cediamo loro gratuitamente il nuovo arredamento».

Le partnership strategiche

RentApp ha scelto di affidare la gestione delle operazioni di affitto breve a un partner strategico, CleanBnB, leader nel mercato dello short rent e del property management e prima azienda del settore ad essersi quotata in Borsa. Nei primi 9 mesi del 2019 CleanBnB ha gestito oltre 700 immobili in Italia per un totale di 18.603 soggiorni.

Per quanto riguarda gli aspetti burocratici e assicurativi, compresi quelli legati alle garanzie accessorie, RentApp ha scelto invece i servizi di Locare, così da semplificare e velocizzare al massimo le pratiche amministrative. Locare è la prima azienda italiana a occuparsi di Rent Care e Rent Warranty, due concetti innovativi che rendono le operazioni di locazione ancora più snelle e sicure.

Esperienza e innovazione

«Altro catalizzatore importante per l’avvio e il successo di RentApp è l’ingresso nel team del Prof. Ezio Bruna come Advisory Board. Con la sua esperienza di oltre 30 anni nel mercato immobiliare garantirà coerenza nella scelta degli immobili per massimizzare la redditività delle singole operazioni, nel rispetto degli obiettivi che ci siamo prefissati» ha sottolineato Luca Orthmann. Ma RentApp, oltre all’esperienza del suo team e dei suoi partner, potrà presto contare anche su un approccio unico nel settore. Grazie a un algoritmo proprietario che analizza i big data delle attività di affitto breve, potrà predeterminare in tempo reale il maggior prezzo giornaliero di locazione di un dato immobile, all’interno di una precisa finestra temporale.

La campagna di crowdfunding

RentApp ha appena annunciato, in occasione dello StartupItalia Open Summit 2019, il principale evento italiano dedicato all’innovazione e alle startup, l’avvio di una campagna di equity crowdfunding su crowdfundme.it. Un’occasione perfetta per investire in un settore in grande espansione, in un progetto innovativo portato avanti da un team di professionisti affermati.

 

 

 

 

CATEGORIES
TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Condividi